Analisi Smed

Analisi Smed.

L’applicativo LinUp permette di eseguire un’analisi Smed mediante un’apposita sessione.

In questa sessione, si osserva il filmato e si va a nominare le fasi che mediante gli appositi pulsanti si suddividono in interne o esterne.

Una volta finita l’analisi dei filmati, il software tramite un pulsante, permette l’esportazione in un file Excel.

Lo SMED (Single Minute Exchange of Die) è una tecnica sviluppata negli anni ’70 da Shingeo Shingo in Toyota Motors Company; si tratta di una delle metodologie della lean production che permette l’abbattimento del tempo di cambio.
La tecnica ha l’obiettivo di ridurre i tempi di set up e cambio produzione attraverso l’analisi e la suddivisione del ciclo in attività IED (inside Exchange of die – operazioni del ciclo che, per ragioni tecniche e non organizzative, devono essere effettuate necessariamente a macchina ferma) e in attività OED (outside Exchange of die – operazioni del ciclo può essere effettuata a macchina in funzione, quali alimentazioni preparazioni, pulizie, controlli attrezzature, ecc.) e riducendo drasticamente quelle IED.

Analisi Smed
Analisi Smed

I benefici della metodologia si ottengono attraverso le seguenti otto fasi:

1) Mappatura del ciclo attuale di set up attraverso anche l’ausilio di un filmato
2) Analisi critici del ciclo e separazione attività in IED e OED potenziali
3) Definizione del nuovo ciclo di set up
4) Esecuzione del nuovo filmato, condivisione del nuovo ciclo e addestramento del personale operativo addetto
5) Schedulazione e parallelizzazione delle attività IED
6) Riduzione durata operazioni IED sul percorso critico
7) Esecuzione del nuovo filmato, condivisione del nuovo ciclo e addestramento
8) Affinamento del ciclo, consolidamento ed estensione.

La metodologia è applicabile a tutte le organizzazioni manifatturiere in cui le attività di set up incidono in maniera determinante sulle prestazioni del processo produttivo.